Martedì, 22 Ottobre 2019

N News ed Eventi

Proroghe per statuti e terzo settore

Le associazioni dovranno adeguare gli statuti alle norme del codice del terzo settore entro il 30 giugno 2020. La nuova scadenza è stata introdotta in sostituzione della precedente fissata per agosto 2019 (cfr DL 34/2019 integra e modifica l’art 101 comma 2 codice terzo settore). La ragione del rinvio, richiesto dalle organizzazioni associative, risiede nella difficoltà organizzativa in cui versa l’intero settore a causa della confusione normativa.

In realtà il rinvio degli adeguamenti statutari assume significato pratico qualora nel frattempo sia reso operativo il registro unico nazionale terzo settore attivato. Infatti il mancato funzionamento del registro unico nazionale rende inefficace qualsiasi scelta normativa delle associazioni. Si ricorda che l’iscrizione nel registro unico è la fonte giuridica ed operativa dalla quale discendono in via subordinata l’efficacia delle modifiche statutarie, l’efficacia della scelta del tipo di ente (onlus, impresa sociale, ente terzo settore,etc.), l’adozione dello schema di bilancio, la scelta del regime fiscale.

Il codice prevede che le modifiche statutarie entrano in vigore nell’anno di imposta successivo alla operatività del registro, pertanto sia la scelta del modello dell’ente adottabile sia la scelta fiscale e contabile non potrà essere pianificato fino a che il registro unico non sarà reso operativo.

Aspettando la disciplina comunitaria, si rileva che il Mise-Ministero del lavoro ha emanato direttive di prassi sulle modifiche statutarie con la Circolare nr. 13 del 31-05-2019, ribadendo la distinzione tra modifiche obbligatorie e modifiche facoltative . Si sottolinea che il rinvio dell’obbligo delle modifiche statutarie è necessitato anche dall’attesa dell’approvazione comunitaria della disciplina del codice del terzo settore.

In definitiva la condizione di sospensione della disciplina statutaria delle associazioni dipende da due fattori decisivi: l’operatività del registro, l’approvazione della comunità economica europea.



Francesco Di Maio

 

Direttore: Maurizio Nicita
Comitato redazionale:
Aurelio Viscusi
Suor Francesca Barbanera
Ciro Bisogno.

Email:

info@juvenilia.it

Tel:

+39 064462179